VENERDI

MATTINA

PROGRAMMA SCUOLE 9.00 – 12.00

Smartphone, tablet, internet e social: come influenzano le nostre relazioni a scuola e in famiglia? E con gli amici? Come possono essere strumenti per imparare, informarsi, partecipare?
Laboratori, spettacoli, incontri e dedicati agli studenti per vivere bene il presente e costruire il proprio domani.
Durante tutta la mattinata sarà possibile partecipare, su Corso Bettini, all’installazione collettiva INTRECCI DI PENSIERI a cura dell’associazione culturale Alchemica.

 

Premiazione concorso per le scuole
L’EDUCAZIONE MI STA A CUORE
12.15 | Corso Bettini

L’educazione è passione per il futuro, per questo ci sta a cuore. Ma cosa ne pensano i veri protagonisti?
Lo abbiamo chiesto, con il tradizionale concorso dedicato alle scuole; alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi che il futuro lo abiteranno. I loro pensieri, raccolti nelle opere realizzate, hanno approfondito il tema della 9. edizione del Festival declinato in “Reale o virtuale” per gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado e in “Sentimenti digitali” per le classi della scuola secondaria di secondo grado. Tra musica e colori, canzoni e cuori, si terrà la proclamazione dei vincitori e la consegna dei premi: un momento di festa per dire tutti insieme che l’educazione ci sta a cuore. Il concorso è realizzato con il sostegno di Casse Rurali Trentine e Azienda per il Turismo di Rovereto e Vallagarina con i Musei del territori.

Con la partecipazione del Coro Piccole Colonne

In caso di pioggia presso il Teatro Zandonai

POMERIGGIO

Dialogo
INSTANT MESSANGER E IL POPOLO DEGLI IMMEDIATI
14.30 – 16.00 | Aula Magna Palazzo Istruzione
Francesco Rutelli dialoga con Ugo Rossi
Introduce Paola Venuti
Modera Don Francesco Viganò
A cura di Comitato di EDUCA

I nuovi media hanno aperto spazi di espressione inimmaginabili fino a pochi anni fa; hanno modificato i confini temporali ed eliminato quelli fisici. Eppure quelle che apparivano opportunità di essere cittadini del mondo, sembrano al contrario aver generato un nuovo alfabeto comunicativo che privilegia la semplificazione, la superficialità e l’immediatezza. E così l’impegno civile dura l’istante di un post o di un tweet e l’io diventa l’unico parametro di giudizio. La trasformazione in corso che ha investito anche una parte della politica ci invita ad interrogarci, in dialogo con le nuove generazioni, su quali siano oggi le strade che integrano il digitale capaci di dare nuovamente profondità e continuità alla partecipazione e alla cura della polis.

Challenge
SFIDA PER LA SCUOLA DIGITALE
14.30 – 17.30 | Aula Studio Palazzo Istruzione
A cura di Università di Trento – HIT
Come gli strumenti digitali influenzano le relazioni con l’altro e tra generazioni? in che modo stanno ridefinendo i rapporti con la realtà e con la memoria? Possono migliorare l’accesso alla conoscenza e aiutarci ad imparare in modo più coinvolgente? Sono alcune delle domande cui proveremo a rispondere insieme a programmatori, grafici e ricercatori. Una tecno-sfida di due giorni in cui armati di sano agonismo e inventiva realizzeremo anche dei veri e propri e-tools per l’educazione che alla fine presenteremo a chi di questi temi si occupa professionalmente.

La challenge proseguirà anche sabato e domenica.

Per iscrizioni

https://www.trentinoinnovation.eu/it/event/sfida-per-la-scuola-digitale-hit-e-unitn-ad-educa/

Focus
A TUTTO BYOD
15.00 – 18.00 | Sala Convegni Palazzo Fedrigotti
Antonio Fini, Daniela Di Donato
A cura di IPRASE

Tutti a scuola con smartphone e tablet. L’acronimo BYOD sta infatti per Bring Your Own Device e indica la possibilità per gli studenti di portare a scuola i propri dispositivi elettronici. Quali sono i rischi? Quali le opportunità? Come promuovere un utilizzo corretto per innovare la didattica? Che cosa deve fare un Istituto per regolarne l’uso? Nell’ambito del percorso per Animatori Digitali, approfondiremo il “Decalogo per l’utilizzo dei dispositivi personali a scuola” pubblicato dal Miur nel 2017, analizzando esperienze e possibili scenari.

Dialogo
IMMAGINARI GIOVANILI
18.00 – 19.30 | Aula Magna Palazzo Istruzione
Giorgio Fontana, Simone Laudiero
Moderano Cristina Azzolini, Erik Gadotti
A cura di Università di Trento

Nel libro La difficile disintossicazione di Gianluca Arkanoid, un venticinquenne cerca di disintossicarsi dalla play-station, altri ventenni non si staccano dai fumetti e pare impossibile uscire dall’infanzia. Cosa c’è negli immaginari giovanili che ci strega così? Lo scopriremo con Simone Laudiero, autore del libro, e Giorgio Fontana, scrittore e sceneggiatore di Topolino.

Aperitivo educativo
GENITORI OGGI: FUNAMBOLI WIRELESS
18.00 – 19.30 | Bar Stappomatto
A cura di Ufficio Istruzione Comune di Rovereto e  cooperativa sociale Bellesini

Trovare il giusto equilibrio nell’educazione dei propri bambini è sempre complicato. Spesso una vera e propria arte. Lo è ancora di più se parliamo di educazione ai e con i nuovi media. Attraverso romanzi, brevi video, testi musicali, cartoon e albi illustrati ci confronteremo sulle sfide e le difficoltà di essere genitori rappresentate dalla rivoluzione tecnologica. Un appuntamento divertente e informale per scambiarsi esperienze e punti di vista diversi su come crescere responsabilmente i nostri piccoli hi-tech.