TUTTI SCONNESSI

TUTTI SCONNESSI

All’Auditorium Melotti ieri sera il film Sconnessi di Marazziti. La commedia all’italiana che da sempre si è dimostrata capace di rispecchiare l’evoluzione della società, ha messo in scena gli effetti della rivoluzione digitale occorsa negli ultimi anni. Per il pubblico in sala: risate e sorrisi, ma anche stimoli di riflessioni per la vita di tutti i giorni. L’assessore provinciale Sara Ferrari: “L’impatto delle nuove tecnologie sulle relazioni è un tema attuale e inevitabile. Come adulti abbiamo la responsabilità di accompagnare i giovani e mantenere anche in questo nuovo contesto un dialogo intergenerazionale. La Provincia sta mettendo a punto una legge che vedrà la luce a maggio e che sarà il risultato di un coordinamento delle iniziative dei diversi attori sul nostro territorio stanno operando in questa direzione”.

 

La seconda giornata di EDUCA si è chiusa ieri sera con la proiezione all’Auditorium Melotti di Rovereto del film “Sconnessi”, diretto da Christian Marazziti, e realizzato con la collaborazione della Trentino Film Commission.
Una commedia brillante, ambientata fra Roma e San Martino di Castrozza, che racconta la storia di una famiglia che si trova improvvisamente “scollegata”, senza wifi e telefono. Tra risate e sorrisi ha sollecitato nel pubblico riflessioni sul tema al centro della nona edizione del festival EDUCA: l’impatto delle tecnologie digitali sulle relazioni. “Un tema attuale e inevitabile – ha affermato aprendo la serata l’assessore provinciale Sara Ferrari – che ci richiama come adulti alla responsabilità di accompagnare i giovani, mantenendo in questo nuovo contesto un dialogo intergenerazionale. La Provincia sta mettendo a punto una legge che vedrà la luce a maggio e che sarà il risultato di un coordinamento delle iniziative dei diversi attori che sul nostro territorio stanno operando in questa direzione: dalle politiche giovanili, al Dipartimento della Conoscenza, a IPRASE”.
Giampaolo Pedrotti presidente della Trentino Film Commission ha ricordato come il compito di questa agenzia sia quello di sostenere la promozione del cinema e di valorizzare il territorio, ma che, oltre al paesaggio, nelle produzioni cinematografiche è importante il racconto e Sconnessi offre, pur con leggerezza, spunti di riflessione sulla vita quotidiana delle famiglie oggi.
Nel cast, fra gli altri, vi sono Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Carolina Crescentini, Stefano Fresi e Antonia Liskova. In Trentino è stato girato la scorsa primavera, fra lo storico Palazzo delle Miniere di Fiera di Primiero e l’incontaminata Valle del Vanoi. Il protagonista
Ettore (Fabrizio Bentivoglio) vuole riunire i suoi cari per il compleanno nel suo chalet in montagna. Lo scopo è quello di ricompattare la sua famiglia allargata e appianare la tensione tra i figli e la seconda moglie, ma ha anche un secondo obbiettivo, raccogliere materiale sufficiente per scrivere un libro che ha come tema “la famiglia ai tempi di internet”, e dimostrare che senza la connessione i rapporti migliorano. All’improvviso la casa di montagna si ritrova isolata, il wifi svanisce e il telefono smette di funzionare. Una produzione che vede come attori anche Ricky Memphis, Carolina Crescentini e, Stefano Fresi.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*