CHI HA PARTECIPATO ALLA SCORSA EDIZIONE?

CHI HA PARTECIPATO ALLA SCORSA EDIZIONE?

 

L’INDAGINE SUL PUBBLICO DI EDUCA

Genitori e insegnanti, sono tra i principali protagonisti di EDUCA come risulta dall’indagine sul pubblico del festival realizzata dall’Istituto Fontana di Rovereto con la supervisione scientifica dell’Università di Trento e presentata questa mattina dagli stessi studenti che l’hanno realizzata.

Professionisti dell’educazione ma non solo, con un’età che si distribuisce nel periodo di mezzo della vita (il 30% ha tra i 26 e i 44 anni e il 32% tra i 45 e i 55); non manca però il pubblico giovane: quasi il 25% dei partecipanti ha meno di 25 anni. Sono un po’ più le donne degli uomini (il 62% contro il 38%), per entrambi i generi prevale una partecipazione collettiva (con amici, la famiglia o in coppia).

Questo il profilo del pubblico di EDUCA che emerge dall’indagine presentata stamattina e condotta dai 26 ragazzi dell’ITET Fontana di Rovereto coordinati dai loro docenti e con la supervisione scientifica di Luigi Lombardi, professore di Psicometria dell’Università di Trento. Tra le 400 persone intervistate «faccia a faccia» con utilizzo di tablet dedicati per l’inserimento online dei dati meno della metà (il 46% delle donne e il 36% degli uomini) si occupa professionalmente di educazione. Tra il pubblico di EDUCA c’è un consistente gruppo di visitatori habitué che risultano fedeli alla partecipazione nel tempo all’evento. Il festival si caratterizza per una marcata presenza di visitatori trentini (con prevalenza della Provincia di Trento pari all’80%), ma non mancano quelli provenienti da fuori Regione (11%) cui si aggiunge un 6% dalla Provincia di Bolzano.“In generale – afferma Lombardi – il livello di soddisfazione dei visitatori è piuttosto alto sia per l’evento (voto medio soddisfazione 7.74) che per la città ospitante (voto medio soddisfazione (7.81) su una scala da 0 a 10. La partecipazione ai vari appuntamenti (dialoghi e focus, laboratori, spettacoli e attività animative) è ben distribuita e riflette (pur nelle differenze specifiche dei profili dei visitatori) gli interessi principali del mondo dell’educazione. Il 75% dichiara parteciperà anche alle prossime edizioni.”

Scarica il report dell’edizione 2018

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*